Dove vuoi andare?
Scrivi una città
Seleziona una regione
Seleziona una provincia
Seleziona una tipologia
Cerca strutture

Chioggia

Chioggia

Un tuffo nella magia delle calli, tra i pittoreschi canali San Domenico e Lombardo che rendono Chioggia una piccola Venezia. Di origini romane, questo lembo veneziano si popolò con l'afflusso degli abitanti dell'entroterra veneto fuggiti alle invasioni barbariche.

Il patrimonio architettonico è fatto di case e di ponti, uniche e colorate forme al centro di un habitat lagunare in cui convivono anche gli aspetti naturali da salvaguardare e proteggere. Il vociare cadenzato caratteristico chioggiotto sembra una festa a cielo aperto nelle giornate di mercato, in una commistione di chiacchiere e lavoro. 
Campo S. Caterina, piazza aristocratica e raggiante che Curzio Malaparte definì un grande caffè, è sempre brulicante di gente. Qui spicca la Torre dell'Orologio, ex faro e torre di avvistamento, ora museo che ospita la storia chioggiotta, sulla cui sommità sono visitabili l'orologio astrologico e la cella campanaria. Passeggiando fra le calli s'incontra il Duomo dedicato ai patroni locali Ss. Felice e Fortunato, mentre la vicina chiesa di S. Martino conserva un polittico attribuito a Paolo Veneziano.Nella Pescaria si svolge ogni mattino il caratteristico mercato del pesce che viene rifornito direttamente dai pescatori che rientrano di prima mattina dal mare. Nel porto di Chioggia si possono ancora ammirare attraccati al molo i "bragozzi", tipiche imbarcazioni dai colori vivaci. Sopravvive ancora l'antica tradizione del merletto, espressione dell'artigianato locale, grazie alle abilissime ricamatrici che lo lavorano a fusello e a tombolo.