Dove vuoi andare?
Scrivi una città
Seleziona una regione
Seleziona una provincia
Seleziona una tipologia
Cerca strutture

Lucca

Lucca

Lucca viene tradizionalmente nominata come la “città delle cento chiese” per il grande numero di edifici di culto risalenti a varie epoche differenti disseminati all’interno del centro storico. Questa nomea risulta veritiera se si considera che, oltre alle molte chiese ufficiali, ogni palazzo signorile della città detiene la sua cappella privata. Attualmente, molti edifici religiosi sono sconsacrati, ma rimangono ancora luoghi di grande interesse.Tra le chiese più importanti, da visitare, si segnalano il Duomo di S. Martino, la Chiesa di S. Michele, la Basilica di S. Frediano, la Chiesa di S. Paolino.

Piazza Napoleone, comunemente chiamata piazza “grande”, è una delle principali piazze del centro centro storico di Lucca.La nascita della piazza risale al 1806, periodo in cui il Principato di Lucca si trovava sotto ladominazione napoleonica esercitata nella città da Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone. All’imperatore francese fu intitolata infatti la piazza realizzata dall’architetto del Pricipato Giovanni Lazzerini e dal francese Pierre-Theodore Bienimé. Con l’idea di dare maggiore rilievo al Palazzo Ducale, furono eliminate varie strutture situate nel luogo come abitazioni, poste, magazzini di sale e perfino la chiesa di San Pietro Maggiore. Il progetto iniziale volle porre al centro dell’ampia piazza una statua di Napoleone, simbolo di gratitudine nei confronti dell’imperatore.Il decadere dell’impero napoleonico e il Congresso di Vienna del 1815 trasformarono il Principato di Lucca in Ducato e videro al potere Maria Luisa di Borbone. La ristrutturazione dei locali di Palazzo Ducale e i lavori della piazza furono affidati aLorenzo Nottolini, il quale al posto della statua di Napoleone pose un monumento in onore di Maria Luisa, scolpito nel1843 da Lorenzo Bartolini.

Centro balneare tra i più frequentati del Mar Tirreno, Forte dei Marmi deve il suo nome all‘antico scalo utilizzato per trasportare il marmo. Da più di centro anni Forte dei Marmi è divenuta meta esclusiva di vacanze di personaggi come D’Annunzio, Duse e Montale, e grazie alla sua atmosfera tranquilla e al clima sempre mite, è località preferita da chi non ama il turismo di massa.A Forte dei Marmi si potrà praticare qualsiasi tipo di sport, dal mare, al Lago di Massaciuccoli, alla montagna, con le vicine Alpi Apuane. Si potranno visitare i resti del Forte dei Marmi, il Magazzino del ferro, la zona della Roma Imperiale, il Museo della satira e della caricatura e la Galleria di Arte moderna.Numerosi anche gli eventi, come quelli organizzati al Forte, tra i quali il noto Festival della satira e della caricatura con vignettisti provenienti da tutto il mondo, e il Festival Jazz’n Forte. In agosto, poi, si festeggia il patrono del Forte Sant’Ermete con un suggestivo spettacolo pirotecnico.