Dove vuoi andare?
Scrivi una città
Seleziona una regione
Seleziona una provincia
Seleziona una tipologia
Cerca strutture

Firenze

Firenze

Firenze, culla della cultura e dell’arte italiana, patria del Rinascimento, è insieme a Roma e Venezia la città più visitata d’Italia e non solo da turisti italiani ma da viaggiatori provenienti da tutte le parti del mondo e per tutto l’anno ininterrottamente.
Chi decide di visitare Firenze e non vuole perdere quelli che sono i principali monumenti e le testimonianze di un passato ricco e glorioso che la vedeva regina nel panorama culturale europeo e potenza economica culturale ed artistica, ha bisogno almeno di quattro giorni. Il patrimonio artistico di Firenze è tra i più importanti al mondo tanto che il centro storico della città è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità in quanto realizzazione artistica unica nel proprio genere, risultato di una creazione protrattasi oltre tre secoli e in grado di esercitare un’ influenza predominante nello sviluppo architettonico e delle arti monumentali prima in Italia e poi in Europa.
La scoperta del capoluogo toscano può cominciare dalla Basilica di Santa Maria Novella, edificata a partire dal 1246. La splendida facciata a tarsie marmoree policrome fu completata dall’architetto fiorentino Leon Battista Alberti.
A poca distanza dalla chiesa si trovano le Cappelle Medicee, mausoleo dei Medici, impreziosite da alcune delle realizzazioni più famose di Michelangelo Buonarroti ( Il Giorno, La Notte). La tappa successiva è sicuramentePiazza San Giovanni dominata dalla presenza del Duomo di Santa Maria del Fiore sovrastato da quel grande capolavoro di ingegneria e di genio che è la cupola di Filippo Brunelleschi, simbolo visivo della città di Firenze. A destra del Duomo di Santa Maria del Fiore il Campanile iniziato da Giotto e completato da Andrea Pisano e Luca della Robbia . Accanto al Campanile si trova il Battistero di San Giovanni noto per le tre porte in bronzo opera di Lorenzo Ghiberti che raccontano storie tratte dall’Antico e dal Nuovo Testamento.